Burkina Faso Africa

Miglioramento delle condizioni di vita nell’area periurbana di Sakoula

Sakoula si trova nell’arrondissement 9 del dipartimento di Ouagadougou, nella provincia di Kadiogo, nella regione del Centro. La popolazione dell’area di Sakoula è attualmente stimata intorno alle 60.000 persone. Ex area rurale, la zona di Sakoula è oggi coinvolta nella crescita di Ouagadougou, che la circonda con i quartieri urbani circostanti: forma una maglia periurbana abitata da popolazioni di estrazione rurale, indigene e non, ma anche da “breadwinners”, che svolgono piccoli lavori in città e tornano a viverci la sera, in questa zona “non abitata”, simbolo della segregazione residenziale tipica della metropoli africana. È quindi difficile determinare realmente il numero della popolazione effettiva.

A nord e a est dell’area di Sakoula, l’ambiente rurale è ancora molto presente, con una densità di popolazione molto più bassa rispetto a sud e a ovest. L’area di intervento presenta una dualità con un’alta densità di popolazione in un settore e un’area più rurale.

L’amministrazione e le ONG cercano di fornire i servizi sociali di base (sanità, istruzione, acqua, servizi igienici, educazione) a quest’area di tipo “rurale”, ma il costante afflusso di persone fa sì che i bisogni siano in continuo aumento. In effetti, nella zona si registrano deficit in termini di salute, nutrizione e accesso all’acqua potabile, all’igiene e ai servizi igienici.

Morija ha 45 anni di esperienza nella cooperazione e negli aiuti allo sviluppo per le popolazioni vulnerabili.

Ingrandisci la mappa

Obiettivi e impatti del progetto

Il programma affronta le cause della povertà nell’area periurbana di Sakoula, a nord di Ouagadougou in Burkina Faso, in modo trasversale e sostenibile. L’obiettivo generale del progetto è contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione di Sakoula.

In questa prospettiva, vengono perseguiti 3 obiettivi specifici:

  • Migliorare la gestione locale dei servizi idrici e igienico-sanitari.
  • Migliorare l’accesso sostenibile all’acqua potabile.
  • Migliorare la situazione sanitaria e ambientale.

Il programma è inoltre sostenibile grazie alla collaborazione con le autorità locali nella gestione del servizio.

Comuni solidali:

  • Aesch/
  • Arbedo-Castione/
  • Ballwil/
  • Breggia/
  • Crans-Montana/
  • Eau de Fribourg/
  • Grancia/
  • Hofstetten-Flüh/
  • Jegenstorf/
  • Jussy/
  • Kradolf-Schönenberg/
  • Le Noirmont/
  • Maur/
  • Penthalaz/
  • Port-Valais/
  • Pully/
  • Saanen/
  • Tegna (ora Comune Terre di Pedemonte)/
  • Vevey/
  • Wetzikon/
  • Zermatt/

«Con il nuovo pozzo, non dobbiamo più alzarci presto. Grazie a Morija, ho la speranza di poter superare l'esame di maturità tra due anni.»

Elza Kabore, 14 anni, alunna della scuola secondaria nell'area di Sakoula

Dettagli del progetto


Numero di beneficiari Acqua potabile: 21000 Persone

Numero di beneficiari Servizi igienici: 14999 Persone

Durata del progetto: 12.2021 – 12.2024


Organizzazione: Morija


Fondi richiesti tramite SES: 200’000 CHF


Raccomandazione di Aguasan:


Importanti risultati finali

Gli effetti indiretti previsti del progetto sono i seguenti:

  • La mortalità infantile si riduce grazie all’accesso all’acqua potabile e all’osservanza di semplici regole di igiene alimentare, che impediscono ai bambini di soffrire di malattie diarroiche.
  • Tutti i bambini hanno accesso all’istruzione primaria con una diminuzione delle malattie diarroiche e l’accesso alle latrine scolastiche incoraggia i bambini a venire a scuola tutto il giorno, portando a una diminuzione dell’assenteismo.
  • Punti d’acqua puliti e una buona conservazione dell’acqua riducono il numero di casi di malaria e di altre malattie trasmesse dall’acqua.
  • La salute materna migliora: madri in salute e una buona igiene aumentano le probabilità di una gravidanza senza complicazioni.
  • La povertà estrema viene eliminata grazie alla riduzione delle malattie, al miglioramento della salute e a meno ore impiegate giornalmente per gli spostamenti; più tempo e sforzi possono essere dedicati ad attività generatrici di reddito.
  • L’ambiente sostenibile è meno inquinato dalle acque reflue e dai rifiuti.

Risultati nel 2023

  • 10 pozzi di trivellazione costruiti e 4 riabilitati
  • 453 latrine familiari e 8 latrine pubbliche
  • 22 strutture comunitarie per il lavaggio delle mani
  • 225 sessioni di sensibilizzazione sulle buone pratiche igieniche per 11.279 persone
  • 17 associazioni di utenti dell’acqua
  • Il 74% della popolazione dispone di latrine
  • Il 70% della popolazione ha migliorato le proprie pratiche igieniche
  • L’85% dei beneficiari ha accesso ad almeno 20 litri d’acqua al giorno per persona
  • Il 92% delle scuole ha un ambiente permanentemente sano

Leggete qui di seguito la relazione intermedia sul progetto (disponibile in francese)

Verso l'alto